Leggendo La grande estate di Elizabeth Winder (Guanda, 2015) che racconta l’esperienza di Sylvia Plath al Barbizon di New York, mi è venuta voglia di andare a cercare gli altri Hotel per sole donne che hanno fatto la storia nella Grande Mela, vi do qualche informazione così da poter fare un giro in città e immaginare come poteva essere la vita di queste donne, giovani e meno giovani, che vivevano e lavoravano in una città da sempre considerata “tentatrice” e ammaliante nonché pericolosa per una donna sola!

Gli Hotel più famosi sono Il Barbizon di cui vi racconterò in un post dedicato, il Redbury Hotel e l’Allerton. Il Redbury fu realizzato nel 1903 si chiamava Women’s Hotel che a dirla tutta era un nome un po’ equivoco ma all’epoca era una cosa normale. Questo Hotel negli anni ha cambiato spesso nome, oggi è il The Redbury New York tra Madison e Park Avenue (29 E. 29th Street New York NY) lo stile di partenza era “Renaissance Revival”, è passato alla storia per essere stato la sede dell’’Interurban Women Suffrage Council, un gruppo femminista che lottava per l’introduzione del suffragio universale.

Il successo di questo Hotel fu enorme, John D. Rockefeller, Helen Gould e Olivia Sage alcuni degli investitori, i servizi offerti erano i più vari, dalla manicure alla sartoria e nel 1933 suscitò non poco clamore la richiesta della licenza per gli alcolici!

Altro Hotel famoso come dicevo fu l’Allerton progettato dall’architetto Arthur Loomis Harmon nel 1923. Oggi si chiama Renaissance New York Hotel 57, (130 East 57th Street). Questo hotel aveva una biblioteca e una sala da ballo, poteva ospitare seicento donne, ancora prima che fosse completato aveva già una lunga lista d’attesa.

L'edificio aveva una base in granito e da una struttura principale con tre campate di finestre principalmente di mattoni rossi con intestazioni sporgenti, un prominente giardino pensile, enfatizzato da tre aperture ad arco separate da colonne, aveva lo stile architettonico rinascimentale dell'Italia settentrionale. Non so con le recenti ristrutturazioni cosa sia rimasto e cosa no.

Fu il quartier generale del Women's University Club.

La grande insegna dell’Allerton era considerata dagli esperti una sorta di reliquia bohémien che è sopravvissuta fino al 2003 quando fu sostituita da una insegna anonima. Alla fine degli anni Novanta era diventato una sorta di rifugio per i senzatetto fino alla ristrutturazione attuale che pur essendo di pregio non ha niente a che vedere con l’allure delle origini che esprimeva perfettamente lo spirito ribelle della New York di allora. Peccato!

Il primissimo Hotel per sole donne però è stato lo Stewart Hotel, altro hotel delle donne era il Beekman Tower Hotel, conosciuto anche come Panellenic Tower, grattacielo Art Déco di 26 piani situato all'angolo tra First Avenue e East 49th Street a Midtown Manhattan, a New York City. L'edificio fu costruito tra il 1927 e il 1928 su progetto di John Mead Howells. Costruito per la sede di New York della Panellenic Association come club e hotel per le donne, a causa della mancanza di mecenatismo, fu aperto anche agli uomini già dalla metà degli anni '30. Successivamente è stato trasformato in un hotel e poi in appartamenti. E’ un edificio bello a vedersi, tutt’ora considerato di pregio storico.

In foto vedete il libro ( non tradotto in italiano ) di Paulina Bren sul Barbizon.

Categoria: