Il libro

La madre di Tzippy Goldman ha progettato il matrimonio della figlia prima ancora che nascesse. Ma Tzippy, considerata già zitella a ventidue anni, ha altri programmi. Non vede l'ora di fare nuove esperienze e rifugge le prospettive soffocanti dei moniti religiosi e dei convenevoli romantici. Il suo futuro marito, Bryan Miller, vive con la famiglia in una comunità ebraica del New Jersey. Come tutti gli ebrei ortodossi del mondo trascorrono i sabati nelle sinagoghe e la domenica vanno con i figli al campionato di baseball. Ma Bryan è stanco di questi compromessi, lui crede con convinzione e anela a un conforto divino. Il corteggiamento tra i due ragazzi rappresenta il momento di incontro e scontro tra antico e moderno.

La mia lettura

Perché nella preghiera del mattino i ragazzi ringraziano Iddio per "non averli creati donna"? Questo è l’interrogativo che uno dei personaggi, l’adolescente Llana pone al rabbino in classe, un interrogativo che racchiude i dubbi e le piccole “ribellioni” che emergono in questo bellissimo romanzo di Tova Mirvis.

Il tema di Il mondo fuori è la religione,il mondo dell'ebraismo ultra-ortodosso e di quello moderno ortodosso che ultimamente abbiamo imparato a conoscere grazie ad alcune serie tv oltre che diversi libri, saggi e narrativa.

Come si concilia l’osservanza religiosa con il rispetto dei sentimenti e delle relazioni? Tova Mirvis approfondisce le vite di due famiglie, ognuna alle prese con le proprie insicurezze e difficoltà.

Tzippy vuole fare la cosa giusta ma è umana la sua curiosità rispetto alle seduzioni del mondo laico, va a provarsi vestiti scollati, si guarda nello specchio e si piace…

Molto interessanti le dinamiche che si innescano tra genitori, fratelli e sorelle, coniugi, tutti devono riflettere su ciò che la fede significa per loro e cosa fare quando le loro convinzioni divergono inaspettatamente da quelle dei loro cari.

Ho trovato la scrittura di Tova Mirvis molto televisiva, spesso è divertente, ironica, senza perdere di profondità. Approfondisce aspetti come la scelta della “Sheitel”, la parrucca con cui le donne sposate coprono i loro capelli, è bello il modo in cui riesce a descrivere il velluto del yarmulke, i dettagli non sono mai didascalici, anzi, fa piacere conoscere aspetti singolari della pratica religiosa.

Tzippy è un bellissimo personaggio come lo è Llana pur essendo un personaggio minore, i sentimenti sono raccontati così bene da coinvolgere emotivamente chi legge che non può fare a meno di affezionarsi e tifare per uno di loro.

Indipendentemente se vi interessi o meno l’argomento religioso è un romanzo da leggere proprio per come è costruito, per il valore stilistico della prosa di Tova Mirvis.

Il mondo fuori di Tova Mirvis

Traduzione: S. Pareschi

Editore: Einaudi

Anno edizione: 2004

Pagine: 342 p., Rilegato € 18,50

N.B. non ho trovato la copertina dell'edizione italiana delle giuste dimensioni per cui ho adoperato quella dell'edizione in inglese che mi piace molto!!!!

Categoria: